PERCHÉ JAMIE'S ITALIAN É IN DECLINO


La catena dei ristoranti gestiti da Jamie Oliver é in declino, forse inarrestabile. A molti italiani questo nome probabilmente non dice nulla, ma se si viaggia nelle cittá piú turistiche del mondo se ne trovano parecchi di questi ristoranti ‘Jamie’s Italian’.

L’aspetto importante nel valutare e studiare le cause di questo declino sta nel fatto che il modo di fare business sta cambiando.

Jamie Oliver era riuscito a inserirsi come promotore di una cucina cosiddetta italiana ad una clientela sicuramente composta da non-italiani. Riproponeva cosí ricette meditarranee abbastanza rivisitate che magari farebbero sorridere a molti italiani ma che hanno avuto un grande successo in Inghilterra e nel mondo. Il tutto supportato da un forte marketing con la figura dello stesso chef Jamie, sicuramente molto piú abile come business man che come cuoco.

Perché il modello é entrato in crisi?

Molto probabilmente perché, come succede spesso, Jamie Oliver non ha saputo innovare, riproponendo lo stesso messaggio (e magari gli stessi piatti) ai propri clienti, perc cui sta semplicemente passando di moda. La realtá é pero che nel mondo globalizzato in cui viviamo, tutto é molto piú accessibile. Per questa ragione, é possibile dell’ottima carne argentina o brasiliana a Londra forse piú che nei rispettivi Paesi sudamericani e lo stesso vale per il #madeinItaly. Esistono ottimi ristoranti italiani all’estero e, cosa importantissima, per tutte le tasche: dagli chef pluristellati allo street food. E’ questa probabilmente la ragione piú plausibile del declino del #businessman inglese.

Da tutto ció emergono nuovi scenari con interessanti opportunitá per le aziende italiane: l’importante é avere un buon network verso il #mercato estero e un prodotto di qualitá...e, come sempre, tanta passione!


A cura di Andrea De Vizio

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti